Indice

Stress test RAM: Scopri se è difettosa!

Blue Screen of Death? Overclock instabile? Se hai questi problemi dovresti controllare se la tua RAM funziona correttamente.

Se costruisci PC o esegui regolarmente l’overclock della tua macchina, solo lo stress test della GPU e della CPU da solo non renderà stabile il tuo PC. È inoltre necessario sottoporre a stress test la RAM con grandi carichi di lavoro per verificarne la stabilità. Puoi anche overcloccare la RAM a una frequenza più alta ed esaminare come si comporta all’aumento della tensione e della temperatura. In questo articolo vedrai i migliori strumenti per lo stress test della RAM che ti aiuteranno a trovare guasti hardware e un profilo di overclocking stabile.  Trovi anche uno strumento di benchmarking, nel caso in cui desideri verificare le prestazioni della tua RAM.

Software per stress test RAM

1. MemTest86

MemTest86 è uno degli strumenti più vecchi, ma è anche tra i più popolari, per lo stress test della RAM.  A differenza di altre applicazioni è un programma bootable, cioè avviabile fuori dal sistema operativo: questo permette di escludere o minimizzare le altre variabili. Dovrai avviare questo programma da una chiavetta USB e, tramite una serie di test, verranno testati stabilità e guasti alla RAM.

Memtest86: Stress test RAM

MemTest86 è che supporta tutti i tipi di RAM, è anche compatibile con PC e Mac con UEFI o Legacy BIOS. MemTest86 è, in linea di massima, la prima scelta quando si tratta di testare la RAM. Usarlo è piuttosto semplice:

  1. Scarica Passmark Memtest86
  2. Estrai il contenuto in una cartella sul desktop.
  3. Inserisci una chiavetta USB nel tuo PC. Passmark formatterà la chiavetta USB.
  4. Esegui “imageUSB”.
  5. Seleziona l’unità USB corretta in alto e premi “Scrivi” Ricontrolla se tutto è corretto prima di procedere. Attendi il completamento del processo.
  6. Riavvia il computer e accedi al menu di avvio premendo F2, Canc, o qualsiasi tasto utilizzato dal tuo sistema.
  7. Avvia la chiavetta USB.
  8. Premi “Configura”.
  9. Selezionare “(S)start Test” nella schermata principale di Memtest86.

Aspetta il completamento del test o fino a quando non vengono visualizzati errori. Puoi monitorare lo stato di avanzamento del test nella parte superiore dello schermo; noterai gli errori perché verranno elencati in rosso acceso.

Scopri MemTest86 (gratuito, versione Pro a pagamento)

2. MemTest64

MemTest64 è uno strumento perfetto che ti consente di testare la RAM gratuitamente e senza creare una pendrive avviabile. MemTest64 è un programma leggero dotato di interfaccia grafica ed è ampiamente in grado di testare la RAM e trovare eventuali errori. Sebbene gli stress test impiegati non siano complessi come quelli di MemTest86, possono sicuramente rilevare hardware difettoso o settori danneggiati. 

Memtest64: Stress test RAM

Guarda MemTest64 (gratuito)

3. AIDA64 Extreme

AIDA64 Extreme è una semplice applicazione che ti consente di testare la tua RAM tramite attività intensive che includono operazioni di lettura, scrittura e svuotamento rapido. Puoi utilizzare il benchmark per vedere se la RAM (e non solo) funziona a velocità adeguate.

Basta avviare il programma, cliccare su “Strumenti”, “Benchmark disco” e successivamente cliccare su Start Benchmark.

Sempre su “Strumenti”, poi su “Test stabilità di sistema” si può trovare il test per testare la stabilità di CPU, FPU, cache, RAM, HDD, SSD e GPU.

Aida64 Extreme: Stress test RAM

Scopri AIDA64 Extreme  (30 giorni di prova gratuita)

Cosa succede se la mia RAM è difettosa? 

  • Se non hai trovato errori e le velocità sono quelle giuste congratulazioni, la tua RAM funziona a dovere. In caso di ulteriori arresti anomali dovrai capire cos’altro potrebbe essere la causa, ora che i problemi di RAM sono esclusi. 
  • Se ricevi errori anche questo è un bene: hai trovato il colpevole dei tuoi arresti anomali. Purtroppo però, una volta che la RAM ha dei guasti difficilmente potrai fare altro che sostituirla. Se disponi di più kit RAM assicurati di testarli in modo indipendente per capire quale causa problemi ed eventualmente sostituirlo in garanzia.
  • Se hai problemi alla RAM solo in caso di overclock allora ripristina i settaggi standard: è probabile che il tuo overclock non sia stabile. Potresti anche decidere di abbassare i clock della ram per vedere se risolvi gli errori, ma potrebbe essere solo una misura temporanea.

Tieni presente che alcune piattaforme non funzionano bene con tutte le configurazioni di memoria, dovresti poter trovare quali configurazioni sono le migliori nel manuale/sito della scheda madre. Ad esempio Ryzen 1 aveva grossi problemi con tanti kit a 3000 Mhz. Il mio Ryzen 7 2700x su x470 Aorus 7 WiFi (vedi screen sopra) non ne ha mai voluto sapere di raggiungere la stabilità con la RAM stock a 3600 Mhz. Per questo ho ridotto i timing a c14 (da c16, per aumentare la velocità a frequenze inferiori) e ottenuto la stabilità a 3400 Mhz.

Conclusione

Testare ed eseguire benchmark della RAM è sempre una buona cosa, sia per problemi che si sono presentati, sia per prevenzione. Dopo aver letto questa guida non dovresti avere problemi a trovare i problemi alla memoria del tuo PC.

Non perdere le offerte, guide e consigli su TECHGames.it

Usa questi pulsanti se vuoi condividere:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram