Indice

Monitor PC vs TV per gaming 2022

Meglio giocare su un monitor da gaming o su una TV più grande? Scoprilo leggendo i diversi punti di questo articolo che tratta di monitor PC vs TV per gaming.

Questa domanda aveva una risposta semplice. Se stavi giocando su una console, tipicamente la TV era davvero la scelta più sensata. Se stavi giocando su un PC, meglio giocare su un monitor da gaming.

Ma ora con i tempi di risposta dei pixel superveloci della tecnologia OLED, i monitor da gaming che supportano HDR e frequenze di aggiornamento velocissime da 144 Hz, 240 Hz e 360 ​​Hz, la decisione è più difficile che mai.

Monitor PC vs TV per gaming

Termini di confronto su Monitor PC vs TV per gaming

Ecco i termini da conoscere per capire meglio ciò che vediamo nei punti successivi:

  • Risoluzione: la quantità di pixel che uno schermo può visualizzare. Più Pixel = definizione più alta delle immagini. 1080p = Full HD (entry level), 1440p = Quad HD (chiamati anche “2K”, monitor di fascia alta), 2160p = 4K/Ultra HD (di fascia alta).
  • Frequenza di aggiornamento: il numero di volte al secondo in cui uno schermo aggiorna l’immagine. Più alta è meglio. 60Hz è praticamente universale nei televisori, ma è considerato un livello base per i monitor. Una frequenza di aggiornamento più elevata offre un’esperienza molto più fluida. Ormai anche i televisori hanno opzioni che offrono velocità e risposta eccezionali, per un costo tipicamente superiore a quello dei monitor.
  • Tempo di risposta: il tempo impiegato da un singolo pixel per passare da un colore all’altro. Più basso è meglio.
  • Input Lag: è una misura diretta di quanto tempo impiegano le tue azioni per essere registrate sullo schermo. Più basso è meglio.
  • HDR: alta gamma dinamica. I display che utilizzano lo standard HDR sono capaci di una riproduzione dei colori più ricca e livelli superiori di oscurità e luminosità.

dimensioni dello schermo: Monitor PC vs TV per gaming

Un fattore importante quando si acquista una TV o un monitor da gioco è la distanza dallo schermo stesso. Anche se potrebbe allettarti l’idea di giocare su una TV da 75 pollici, ti causerà solo disagio fisico se poi devi fare altre operazioni o se non hai abbastanza spazio: non sarai in grado di goderti l’immagine completa e avrai un inutile affaticamento degli occhi. Allo stesso modo ha poco senso acquistare un monitor da 27 pollici se devi sederti a un metro o più di distanza.

I monitor da gaming sono in genere da 34 pollici e più piccoli, sono adatti per un ambiente da scrivania in cui sei letteralmente a una distanza di un braccio dal monitor. Anche i televisori di dimensioni più piccole possono essere troppo grandi per la maggior parte delle configurazioni del PC. Il più piccolo TV OLED parte da 48 pollici.

Se desideri un monitor da gaming di grandi dimensioni, ci sono sempre più opzioni, ad esempio i modelli da 43 pollici. Ma a quelle dimensioni, il costo di molti monitor da gioco inizia a eguagliare o addirittura superare i televisori di dimensioni simili.

Laddove i monitor da gaming hanno spesso il vantaggio è con schermi più piccoli: i 27 e 34 pollici consentono ai giocatori di mantenere tutta l’azione nel loro campo visivo. Sono anche più facili da spostare, soprattutto per accedere rapidamente alle porte sul retro.

risoluzione: Monitor PC vs TV per gaming

Sia i monitor da gaming che le TV dispongono di diverse risoluzioni, ma i primi dispongono di più varietà, anche grazie alle varie risoluzioni in 21:9 e simili.

Risoluzioni più elevate offrono una migliore nitidezza dell’immagine, ma a scapito delle prestazioni. I migliori PC e portatili da gaming sul mercato hanno l’hardware necessario per eseguire giochi a 4K con frame rate ragionevoli, ma molti altri avranno un’esperienza migliore e più fluida a 1080p o 1440p.Ha senso cercare un display che corrisponda al meglio alle capacità del proprio PC. D’altra parte, può essere fattibile scegliere un display con la massima risoluzione possibile se vuoi evitare di cambiarlo dopo pochi anni.

  • Su PC puoi sempre usare il tuo display a settaggi inferiori: puoi eseguire Windows per le tue app di lavoro e produttività su uno schermo 4K alla sua risoluzione nativa, ma puoi sempre abbassare manualmente la risoluzione nei singoli giochi, per prestazioni migliori.
  • Le console hanno determinate specifiche e funzionano con la maggior parte degli schermi compatibili e non hanno la possibilità di selezionare tutte le risoluzioni possibili.

frequenza di aggiornamento: Monitor PC vs TV per gaming

I moderni monitor da gaming sono dotati di frequenze di aggiornamento che vanno da 120Hz fino a 360Hz , con opzioni comuni che sono quelle a 144Hz e 240Hz. Le frequenze di aggiornamento più veloci si abbinano bene a giochi incentrati sugli eSport come Counter-Strike, Valorant, League of Legends , che in genere possono funzionare a framerate piuttosto elevati, anche con hardware non al top.

Le TV da gaming tipicamente hanno una frequenza di aggiornamento nativa di 120 Hz, mentre alcune arrivano a dichiarare cose come 1000 Hz con vari artifici, che solitamente peggiorano la qualità dell’immagine e creano una fluidità “artefatta”.

Adaptive Sync: Monitor PC vs TV per gaming

I moderni monitor da gaming includono la tecnologia di sincronizzazione adattiva per adattare display e i framerate della GPU, al fine di ridurre lo strappo dello schermo (il tearing). FreeSync di AMD e G-Sync di Nvidia sono le due opzioni più popolari, con la maggior parte dei monitor oggi forniti con supporto FreeSync o FreeSync Premium.

Xbox Series X e PlayStation 5 supportano anche una versione di sincronizzazione adattiva chiamata Variable Refresh Rate (VRR) che corrisponde alla frequenza di aggiornamento del display con il suo output.

La maggior parte dei televisori non ha la sincronizzazione adattiva, sebbene i produttori abbiano iniziato a includere FreeSync e la compatibilità G-Sync nei loro televisori dal 2021. Il supporto della sincronizzazione adattiva è molto più diffuso nei monitor da gaming.

prezzi: Monitor PC vs TV per gaming

Il prezzo può essere un fattore complicato, perché TV e monitor da gaming vanno da offerte economiche a offerte premium dotate di funzionalità diverse.

Gli acquirenti che danno la priorità alle dimensioni dello schermo potrebbero scoprire che ci sono grandi TV entry level a prezzi molto più bassi rispetto ai monitor da gaming. D’altra parte, i monitor da gaming hanno spesso caratteristiche di gran lunga migliori per il prezzo pagato, tra cui frequenze di aggiornamento più veloci, tempi di risposta migliori e supporto per la sincronizzazione adattiva.

Potresti investire in una TV 4K economica, ma solitamente questi modelli hanno più latenza e una frequenza di aggiornamento non ottimale. Un monitor da gaming economico ha tutte le caratteristiche richieste, peccando al massimo nella risoluzione. Da circa 1000 euro sia TV che monitor da gaming offrono tutto il set di funzioni e caratteristiche richieste, con i monitor che tipicamente dispongono comunque di alcune funzioni in più.

I monitor e i televisori da gaming di fascia alta si rivolgono a giocatori diversi. Un monitor come il super ultrawide è un’ottima scelta per giocare ai giochi per PC alla scrivania. I giocatori che vogliono giocare a titoli per console in una configurazione home theater probabilmente preferiranno un grande televisore OLED.

Rapporto qualità prezzo: Monitor PC vs TV per gaming

I monitor da gaming offrono di più ai giocatori con un budget limitato. Si trovano facilmente display economici in 1080p con una frequenza di aggiornamento fino a 144Hz, ma anche 240 Hz. Televisori disponibili a prezzi simili mancano di grossa parte delle funzionalità di gioco tra cui un’elevata frequenza di aggiornamento e sincronizzazione adattiva.

I televisori meno costosi con funzionalità incentrate sul gaming sono molto più grandi della maggior parte dei monitor da gaming e si adattano perfettamente al soggiorno, mentre i monitor da gaming si adattano meglio a una scrivania.

Altri fattori da considerare

Monitor PC vs TV per gaming, cosa considerare

  • Design: la maggior parte dei televisori ha una forma rettangolare ottimizzata per il rapporto di aspetto 16:9. I giocatori che cercano display ultrawide o caratteristiche come l’illuminazione RGB possono invece guardare i monitor da gaming.
  • Utilizzo: gli acquirenti che amano i giochi casuali e utilizzano principalmente il display per spettacoli in streaming e altri media potrebbero trovarsi meglio con una TV, perché non avranno bisogno di così tante funzionalità per giocatori. I giocatori che usano il display principalmente per il gaming dovrebbero prendere in considerazione un monitor da gaming per le frequenze di aggiornamento più elevate e la sincronizzazione adattiva.
  • Tempo di risposta: i monitor da gaming hanno alcuni dei tempi di risposta più rapidi con la maggior parte dei produttori che dichiarano circa un millisecondo, anche se la cifra effettiva è spesso più alta. I televisori generalmente hanno tempi di risposta più elevati rispetto ai monitor; la modalità di gioco può aiutare ad abbassarli, a scapito della qualità dell’immagine.
  • Connettività: è sempre opportuno assicurarsi che la TV o il monitor dispongano di porte compatibili per supportare il PC o la console. Le porte HDMI 2.1 sono indispensabili su TV, mentre DisplayPort non si trova sulla maggior parte dei televisori, anche se è comunissima sui monitor. La maggior parte dei televisori è dotata di Wi-Fi integrato e di una porta Ethernet per funzionalità come app Smart TV, streaming di giochi e altro ancora.

verdetto: Monitor PC vs TV per gaming

Monitor PC vs TV per gaming, verdetto
Monitor PC vs TV per gaming: la scelta non è sempre così netta

I monitor da gaming hanno un vantaggio nel rapporto qualità prezzo e nelle prestazioni di gioco. Non è però possibile fornire una raccomandazione universale: né un monitor da gaming né una TV sono i migliori in tutte le situazioni. La scelta dipenderà dalle tue esigenze e dal tuo budget.

Un monitor da gaming è, almeno in media, la scelta migliore per le prestazioni di gioco. La loro combinazione di basso input lag e alta frequenza di aggiornamento garantisce una reattività senza precedenti. Un monitor da gioco è l’ideale per i giochi su una scrivania o in uno spazio in cui sarai a pochi metri dal display. I monitor hanno anche un vantaggio se si desidera utilizzare più display.

  • I televisori sono disponibili in dimensioni maggiori, ma la maggior parte non supporta frequenze di aggiornamento elevate oltre i 120 Hz. I televisori sono migliori per creare un ambiente coinvolgente, tuttavia, e sono più adatti per i contenuti HDR grazie a progressi come i livelli di punti quantici e i pannelli OLED. 
  • I monitor sono spesso più piccoli dei televisori, ma hanno frequenze di aggiornamento più alte e altre funzionalità ottimizzate per le prestazioni di gioco. Sebbene non abbiano la luminosità e il rapporto di contrasto di molti televisori, spesso hanno tempi di risposta migliori e spesso possono essere molto più accessibili e convenienti.

Non perdere le offerte, guide e consigli su TECHGames.it

Usa questi pulsanti se vuoi condividere:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Offerte
Consigliati
Tips